Scaldacqua

Lo scaldacqua o scaldabagno è un impianto che ha la funzione di scaldare l’acqua, tipicamente utilizzato nelle piccole abitazioni e negli uffici. Può essere elettrico o a gas.

Il primo, detto anche boiler, viene utilizzato nelle piccole abitazioni o uffici dove non sono previste spese eccessive di energia elettrica per altre cause, poiché effettua un grosso assorbimento di corrente elettrica, l’acqua impiega molto tempo a riscaldarsi e, una volta calda, a causa dello scarso isolamento termico del serbatoio, tende a raffreddarsi velocemente, e la resistenza deve lavorare di continuo per mantenerla in temperatura. Esiste anche lo scaldabagno elettrico “istantaneo”, non ad accumulo, nel quale l’acqua viene scaldata solo al momento in cui ce n’è bisogno e nella quantità necessaria, ma che generalmente ha una potenza assorbita istantanea notevolmente più elevato (3-6 kW) contro gli 1-2 kW di un comune boiler ad accumulo.

Lo scaldabagno a gas, invece che con una serpentina elettrica, riscalda l’acqua mediante una fiamma alimentata a gas metano o GPL, modulando l’intero flusso idrico a una temperatura prefissata. Inoltre, a differenza di quello elettrico che rimane acceso per diverse ore al giorno per mantenere l’acqua in temperatura per colpa della normale perdita di calore dell’acqua all’interno del serbatoio, lo scaldabagno a gas accende istantaneamente la fiamma ogni volta che viene richiesta acqua calda e la spegne appena la richiesta viene interrotta, ed è quindi molto più conveniente dal punto di vista economico. Uno scaldabagno a gas è costituito da un corpo metallico contenente un tubo che corre a spirale al di sopra di una platea di ugelli per fiamma ed una fiammella pilota.

(Tratto da Wikipedia, l’enciclopedia libera).

 

Theme by HermesThemes

Copyright © 2018 D.M. Clima di Marchi Daniele. Via G. Leopardi 18, int 3/A Livorno. P. IVA 01712690492