Climatizzazione

La climatizzazione di un ambiente confinato consiste nell’insieme di operazioni effettuate per consentire condizioni termoigrometriche adeguate all’utilizzo di quell’ambiente da parte dell’uomo, a qualsiasi condizione climatica esterna, in ogni periodo dell’anno. La climatizzazione di un ambiente comprende, in relazione alle caratteristiche del clima esterno e dell’attività interna (con relativa produzione di calore endogeno), le seguenti funzioni: riscaldamento (funzione pompa di calore) o raffrescamento, ventilazione con o senza filtraggio dell’aria, umidificazione o deumidificazione. Obiettivo della climatizzazione degli ambienti è:

  • migliorare il benessere fisico delle persone
  • mantenere le condizioni ambientali idonee alla corretta conservazione dei cibi
  • mantenere le condizioni ambientali idonee alla corretta conservazione di opere d’arte
  • consentire la corretta operatività di apparecchiature, rimuovendo il calore da esse generato e mantenendo la temperatura dei locali entro limiti ammissibili rispetto alla tecnologia impiegata

Per raggiungere questi obiettivi, è necessario progettare l’impianto, conoscendo i valori stagionali di umidità relativa e temperatura esterni al locale, i volumi da climatizzare ed i dettagli tecnici utili al dimensionamento impiantistico. La D.M. Clima progetta e installa sistemi di climatizzazione per la tua casa, per il tuo negozio o per la tua azienda. Chiedici un preventivo, effettueremo un sopralluogo e, acquisiti tutti gli elementi di progetto, potremo indicarti il prezzo dell’impianto.

Cenni tecnici

In un impianto di climatizzazione domestico l’unità frigorifera, costituita essenzialmente da un compressore frigorifero e da un condensatore ad aria, viene solitamente installata all’esterno (tipicamente su un balcone). Un foro nella muratura consente il collegamento idraulico ed elettrico, che prosegue all’interno di canalette appositamente create all’interno dei muri dell’alloggio. Nei locali interni, (spesso in punti strategici, come salotto e camere da letto), sono posizionati uno o più split, ovvero i dispositivi refrigeranti, all’interno dei quali avviene l’evaporazione del fluido frigorigeno, che ricevendo i comandi dell’utenza (tramite un comodo telecomando), aspirano l’aria interna rilasciandola trattata, che possiede le caratteristiche termo-igrometriche desiderate. In ambienti caldo-umidi, l’impianto provvede a raffrescare l’aria ed a deumidificarla, producendo aria secca ed acqua. L’acqua scartata viene convogliata in tubazioni idrauliche ed espulsa nella rete, ma può anche essere raccolta in un vaso e riutilizzata per irrigazione.

(Tratto da Wikipedia, l’enciclopedia libera).

 

Theme by HermesThemes

Copyright © 2018 D.M. Clima di Marchi Daniele. Via G. Leopardi 18, int 3/A Livorno. P. IVA 01712690492